Uso del congiuntivo in italiano, regole semplici

Queste sono alcune semplici regole da applicare quando si sta scrivendo un testo in italiano e ci si trova davanti al dubbio se sia meglio utilizzare il congiuntivo o l'indicativo.

Il "congiuntivo" è usato in italiano, così come il congiuntivo in spagnolo, nelle frasi subordinate quando si desidera indicare:

  • Un'opinione: con i verbi credere,pensare, opinare,dedurre etc
  • Una speranza o un desiderio per qualcosa che accadrà in futuro: con i verbi volere, sperare desiderare etc
  • Una domanda indiretta
  • Una incertezza,dubbio, paura
  • Una irrealita’o finzione

In questi casi la subordinata e’ introdotta dalla particella CHE

  • Nelle frasi introdotte da espressioni impersonali, soprattutto formate da:essere+sostantivooessere+aggettivo, oppure
  • dopo frasi introdotte da verbi impersonali. In questi casi la frase dipendente ha il ruolo di soggetto
  • Si usa il congiuntivo anche con i verbi impersonali dove è chiaro il soggetto della dipendente, possono essere anche negative

In questi casi si parla di CONGIUNTIVO RETTO DA VERBI.

Inoltre, vanno con il congiuntivo le frasi che presentano le seguenti congiunzioni.

  • Benché / sebbene / nonostante / malgrado / purché / affinché
  • Senza che / tranne che / come se / prima che / per quanto
  • A patto che / a condizione che / nel caso (in cui) / per quel che

Con i pronomi indefiniti:

  • Chiunque,comunque,dovunque,qualsiasi,qualunque.

Nelle espressioni con: il solo che/l’unico che etc

Un poco piu’ complicato : si usa il congiuntivo in una frase dipendente comparativa

E quando facciamo una inversione in una frase relativa con aggettivi( esempio posso dire: il cinema e’ bello ( indicativo), oppure, sono sicuro che il cinema sia bello).

Spero vi sia stato utile.

© 2007 - 2021 Tus clases particulares Mapa web: Profesores particulares| Academias y centros